Tour Privato di 5 Giorni in Islanda: Snaefellsnes, Golden Circle e South Coast – Tour Privato

L'Islanda che ti aspetta

Scopri il tour

Il nostro tour di 5 giorni nelle meraviglie dell’Islanda offre una ricca varietà di esperienze che spaziano dalla scoperta di luoghi storici e naturali fino all’avventura pura.
Il primo giorno visiteremo Ytri Tunga, una spiaggia nota per le frequenti visite delle foche e per le sue tranquille vedute sull’oceano e Búðakirkja, la storica chiesa nera di Búðir, risalente al 1703 e famosa per il suo singolare colore e la posizione scenografica. La terza tappa è il villaggio di pescatori di Arnarstapi, dove potrai ammirare le spettacolari formazioni rocciose naturali lungo la costa.

Proseguiremo il viaggio attraverso il paesaggio montuoso per raggiungere Kirkjufell, una montagna iconica con una cascata adiacente, seguita da una notte di riposo a Borgarnes. Il secondo giorno esploreremo il Parco Nazionale di Þingvellir, sito UNESCO e storica sede del parlamento islandese, prima di pranzare in una fattoria familiare a Efstidalur o in una serra di pomodori a Friðheimar, a seconda delle tue preferenze.
La giornata continuerà con una visita a Geysir, per assistere alle eruzioni del famoso geyser Strokkur, seguita dalla magnifica cascata di Gullfoss e una sosta al cratere lacustre di Kerið. Dopo aver trascorso la notte a Hvolsvöllur, il terzo giorno si aprirà con la visita della cascata Seljalandsfoss, seguita da quella più nascosta di Gljúfrabuí e di Skógafoss, famosissima per i suoi arcobaleni.

Proseguiremo con una pausa pranzo tradizionale islandese, per poi dirigerci verso Dyrhólaey, un promontorio noto per le sue scogliere e fauna avicola. Concluderemo la giornata esplorando la spiaggia di sabbia nera di Reynisfjara, famosa per le sue strutture di basalto e un ambiente selvaggio e naturale. La notte sarà trascorsa a Vík.

Il quarto giorno ci porterà a Jökulsárlón, una laguna glaciale con iceberg galleggianti, e alla vicina Diamond Beach, una delle attrazioni più note dell’Islanda. Esploreremo anche il canyon di Fjaðrárgljúfur e la grotta di ghiaccio di Katla (se le condizioni lo permetteranno) per concludere con un’altra notte a Vík. L’ultimo giorno è dedicato all’esplorazione del ghiacciaio di Sólheimajökull, seguito da un rilassante pomeriggio in una SPA di lusso.

Tagline

FAQ

Vestirsi adeguatamente per un viaggio in Islanda significa prepararsi a un clima variabile, che può passare rapidamente da soleggiato a ventoso e piovoso, anche nell’arco di una singola giornata. L’ideale è vestirsi a strati, con uno strato base traspirante, uno strato intermedio adatto all’isolamento termico (pile o maglioni di lana) e uno strato esterno come un capospalla tecnico e antivento. Visita il nostro blog per consultare l’articolo dedicato.

Non c’è una stagione ideale per visitare l’Islanda, la risposta giusta è tutto l’anno. In estate il clima diventa piacevolmente mite e le giornate si allungano notevolmente, offrendo più tempo per le visite. Tuttavia, per chi desidera godere delle meraviglie del sud islandese, i mesi di maggio e settembre rappresentano altrettante eccellenti opportunità, con condizioni climatiche ancora favorevoli e minor affollamento.
Per coloro che invece aspirano a esperire l’incanto dell’aurora boreale in Islanda e vivere l’atmosfera unica di giornate dominate dalla penombra, è consigliabile pianificare il viaggio tra ottobre e aprile, quando la notte islandese si dipinge di colori magici.

Sorprendentemente le temperature in Islanda sono più miti di quello che un viaggiatore possa pensare. La temperatura media varia tra i 10°C e i 15°C durante l’anno, rendendo il clima islandese sorprendentemente accogliente. Tuttavia, è il vento freddo a rappresentare la vera sfida climatica dell’Isola, conferendole il suo caratteristico tocco selvaggio. Se stai pianificando il tuo viaggio e vuoi più tempo a disposizione, i mesi estivi si confermano come il momento ideale per visitare l’Islanda: minori precipitazioni e maggiori possibilità di godere del sole di mezzanotte in Islanda elevano l’esperienza di viaggio, regalandoti panorami indimenticabili sotto una luce unica.

Per entrare in Islanda non è necessario il visto turistico. Dall’Unione Europea e in particolare dall’Italia basta la carta d’identità, in alternativa è ovviamente sempre possibile utilizzare il passaporto.

L’islandese, lingua ufficiale del paese, deriva in realtà da antichi dialetti norvegesi, portati sull’isola dai coloni provenienti dalla Norvegia occidentale. Oggi, circa 320.000 persone parlano islandese, una lingua ricca di storia e tradizione. Nonostante ciò, non c’è motivo di preoccuparsi per le barriere linguistiche: le nostre guide esperte sono fluenti sia in inglese che in italiano.

Durante i mesi invernali, l’Islanda si trasforma in un regno incantato di ghiaccio e neve, rendendo i ramponcini un accessorio indispensabile per chi desidera esplorarne le meraviglie senza scivolare o cadere. In estate sono necessari solo se deciderai di acquistare un nostro tour su un ghiacciaio, ma possiamo fornirteli noi, quindi non sarà necessario portarli in valigia.

La valuta ufficiale dell’Islanda è la Corona islandese (ISK). Nei punti di interesse turistico e a Reykjavík, l’euro può essere accettato, ma per chi preferisce pagare in contanti, è conveniente cambiare in corone islandesi, dato che l’euro ha un valore superiore e la corona tende a fluttuare significativamente nel mercato.

Tour privato di 5 giorni in Islanda: tutto quello che l'isola può offrirti!

Per prepararti all’avventura islandese, prima e dopo la tua prenotazione, il nostro staff è sempre disponibile a fornire delucidazioni, consigli e a prepararti all’esperienza unica che ti aspetta in Islanda. Tramite telefonate, videocall e un contatto diretto sempre attivo.

CONTATTACI